SUCCESSIONI E VOLTURE

A seguito del decesso di un parente, è necessario predisporre la dichiarazione di successione dei beni di proprietà del deceduto.

La dichiarazione di successione è un adempimento, attraverso il quale viene comunicato all’Agenzia delle Entrate il subentro degli eredi nel patrimonio del defunto, e vengono così determinate le imposte dovute, sulla base del quadro normativo in vigore.

Lo studio Artisted si occupa di tutti gli adempimenti connessi alla dichiarazione di successione, qui di seguito il nostro tariffario di base.

TARIFFA BASE : 350 € + IVA

La procedura prevede la gestione di una successione standard, con le seguenti caratteristiche:

  • Legittime, testamentarie, miste
  • Numero massimo di eredi = 8
  • Numero massimo di immobili (terreni e fabbricati) = 6
  • Numero massimo di conti correnti e/o deposito titoli = 6
  • Numero massimo di passività = 5
  • Dichiaranti consentiti = Erede, chiamato, legale rappresentante o tutore
  • Agevolazioni / Riduzioni = solo agevolazionE
  • Non deve esserci una cassetta di sicurezza intestata al defunto
  • Il defunto non deve essere proprietario di quote societarie e/o aziende

Le richieste di consulenza ed assistenza alla compilazione e/o alla trasmissione con caratteristiche diverse e/o eccedenti a quanto sopra riportato, saranno valutate e contabilizzate a preventivo.

IL SERVIZIO COMPRENDE

  • Richiesta da parte del ns tudio, già compresa nella tariffa, della visura catastale al fine di verificare i beni immobili in capo al de cuius
  • Generazione delle autocertificazioni (certificazione di morte, stato di famiglia, atto di notorietà, ecc.);
  • Generazione albero genealogico
  • Generazione ed invio della domanda di Voltura
  • Invio della dichiarazione

Le imposte e tasse ipotecarie, imposte catastali, imposte di bollo, tributi speciali ed eventuali sanzioni e interessi verranno prelevati direttamente dal c/c indicatoci sul modulo.

FAQ

La dichiarazione di successione è un adempimento, attraverso il quale viene comunicato all’Agenzia delle Entrate il subentro degli eredi nel patrimonio del defunto, e vengono così determinate le imposte dovute, sulla base del quadro normativo in vigore.

Ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D. Lgs. n. 346 del 31 ottobre 1990 la dichiarazione di successione deve essere presentata:

  • dai chiamati all’eredità, sia per legge che per testamento, o dai loro rappresentanti legali, anche se non hanno ancora accettato l’eredità, purché non vi abbiano espressamente rinunciato;
  • dai legatari o dai loro rappresentanti legali;
  • dagli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza o in caso di dichiarazione di morte presunta;
    dagli amministratori dell’eredità
  • dai curatori delle eredità giacenti;
  • dagli esecutori testamentari
  • dai trustee

Tutti questi soggetti possono essere sostituiti per la presentazione cartacea della dichiarazione di successione all’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate di competenza da un incaricato, munito di delega e fotocopia di documento dell’obbligato.
Nel caso in cui più soggetti siano obbligati alla stessa dichiarazione è sufficiente che questa venga presentata da uno solo di essi (art. 28, comma 4, del D. Lgs. n. 346 del 31 ottobre 1990).

La norma prevede un anno di tempo per la presentazione della dichiarazione all’Agenzia delle Entrate e trenta giorni, dal giorno della presentazione della dichiarazione di successione, per le Domande di Voltura.

Pertanto, se il decesso è avvenuto in data 10 dicembre 2018, l’ultima data utile per la presentazione della dichiarazione, senza incorrere in sanzione sarà il 10 dicembre 2019

Successivamente alla registrazione della denuncia di successione è necessario provvedere alla voltura catastale dei beni immobili.La voltura catastale permette l’aggiornamento della proprietà, dei fabbricati e dei terreni, nella banca dati catastale dell’Agenzia Del Territorio.La voltura catastale serve ad aggiornare visura catastale.

Scaricali a questo link

CONTATTACI

ALTRI SERVIZI UTILI

Torna su